Anvy "Not sorry"

Vestibulum sollicitudin turpis dolor, non tristique ex pretium rutrum. Donec tincidunt ac sem a volutpat. Nam purus nunc, placerat at quam sit amet, finibus vulputate massa. Etiam eu sapien congue, porttitor augue ac, fringilla augue. Vestibulum magna nulla, maximus id fringilla.
  • Ciao Alessandra, benvenuta su Brots! Sei nota per essere stata trasmessa al talent di Sky “X-Fac- tor”...cosa vuol dire per una ragazza giovanissima l’avere puntato addosso dei riflettori enormi dove migliaia di persone possono ascoltare e giudicare il tuo lato artistico ma anche la tua persona?
  • Ciao a tutti, innanzitutto non posse negare che sia stata un’esperienza unica, qualcosa che se non lo provi sulla tua pelle non puoi capire, è stato un mix di emozioni fortissime. Io sono stata eliminata ai Bootcamp, ovvero la seconda fase, onestamente sono felice che sia andata in questo modo perché mi hanno apprezzata nonostante, io, di musica ne sapessi poco e tutto quello che ho dimostrato ai giudici ed al pubblico l’ho fatto essendo semplicemente me, senza maschere e filtri. Devo ammettere che nel primo periodo non è stato facile assimilare un muro in faccia di quella portata ma se ora sono così, in parte, è grazie anche a questo.
  • E’ da anni ormai che hai aperto la piattaforma di “Soundcloud” forse inizialmente un po’ per gioco fino a che è diventata un luogo per pubblicare la tua musica. Credi sia stato necessario l’avere un luogo ordinato dove raccontarti?
  • Si, credo che SoundCloud sia un buon luogo dove esprimersi e condividere la propria musica, l’unico difetto è che pochi italiani lo usano mentre in America è molto gettonato, infatti su questa piattaforma ho più ascoltatori americani che italiani.
  • E’ uscito recentemente il tuo nuovissimo singolo “Not sorry” in lingua inglese. Come mai hai scelto spesso di approcciarti alla lingua anglofona aldilà del fatto che disponi di un timbro sicuramente portato alla internazionalità?
  • Io al tempo iniziai a scrivere in inglese, nonostante fosse difficile. Con il passare degli anni mi sono resa conto che il motivo per cui sono così legata all’inglese è che se uno non conosce bene la lingua si basa solo su quello che trasmette la canzone e, a mio parere, questa è una delle cose più belle della musica.
  • Come è nata e di cosa parla la canzone?
  • La canzone è nata in un modo molto strano, guardando Instagram e notai che una tiktoker si era appena lasciata, non capivo perché ma sentivo molto le sue emozioni, così decisi di scrivere una canzone che parla di una storia d’amore bella ed indimenticabile ma ora l’unica cosa che bisogna fare è andare avanti e amare se stessi, come dice sul ritornello “But now I love myself more than anybody else”, quindi la domanda sorge spontanea e sì, si può dire che in parte l’ho scritta per lei ma soprattutto per tutti coloro che sono in questa situazione. Ho avuto anche un feedback dalla tiktokker e cito quello che mi ha risposto “so good!! my lord! that’s incredible! your song is AMAZING!!”.
  • Al giorno d’oggi è difficile emergere nel mondo della musica. Quali sono, secondo te, le criticità nel riuscire a far arrivare il tuo prodotto a più persone possibili?
  • Detto con tutta sincerità, ho notato che chi dispone di vantaggi economici o chi ha dei buoni contatti è più propenso ad emergere, perché chi non li ha deve essere fortunato e trovarsi nel posto giusto al momento giusto; dico ciò perché conosco veramente tante persone con doti eccezionali che purtroppo non hanno la visibilità che meritano.
  • Quali sono secondo te le spese dove un artista fa più difficoltà a fare fronte che andrebbero più contenute?

         Quando un artista vuole fare una auto produzione, già il programma in sé costa molto, in più ci sono            tutti i vari strumenti per registrare e avere una qualità abbastanza buona.

  • Spesso voi emergenti trovate difficoltà ad essere inseriti anche, paradossalmente, nelle playlist che parlano di emergenti. Secondo te, perchè?
  • Il concetto è lo stesso di una delle domande precedenti, bisogna essere fortunati o avere degli agganci.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Suspendisse varius enim in eros elementum tristique. Duis cursus, mi quis viverra ornare, eros dolor interdum nulla, ut commodo diam libero vitae erat. Aenean faucibus nibh et justo cursus id rutrum lorem imperdiet. Nunc ut sem vitae risus tristique posuere.

instagram icon
back to all posts