Emanuele Patti - Mare Mercurio (feat. Deborah Grandi)

Emanuele Patti torna in radio venerdì 23 luglio con il singolo Mare Mercurio un invito a viaggiare e a lasciarsi alle spalle un periodo difficile.

  • Ciao, come stai e come stai attraversando questo periodo di ripresa? 


Ciao, sto bene grazie, sto attraversando questo periodo di ripresa in modo abbastanza ottimista, voglio veramente sperare che sia una vera ripartenza per tutti.


  • Viaggiare è l’invito che fai con il tuo nuovo singolo “Mare mercurio”: cosa pensi sia il viaggio? 


Il viaggio, nel caso specifico di questa canzone, rappresenta il tempo e la macchina è la nostra vita, con alla guida noi, le persone che portiamo con noi e tutti i nostri bagagli. Quando il "motore" si rompe è perché qualcosa non sta andando come dovrebbe o come vorremmo e spesso questa cosa dipende solo da noi. L'invito che faccio o che provo a fare con questa canzone più che quello di viaggiare è quello di godersi il viaggio davvero e di portarsi dietro solo le persone giuste.



  • Cosa significa per te “viaggiare” da solo? E se invece si viaggia per lasciarsi alle spalle i problemi come parli nella canzone...non pensi che questi ti vengano a cercare?


Per me ogni momento di solitudine é importante, forse perché mi accade sempre più raramente di essere solo, viaggiare da solo invece è una cosa che da anni mi ripeto di voler fare ma, per ora, ho viaggiato sempre in buona compagnia.

Nel brano "Mare mercurio" il viaggio non è una fuga dai problemi, però visto che siamo in clima di vacanze credo che faccia bene staccare un po' la spina anche dai problemi e non penso che si scomoderanno per venirci a cercare.


  • Cambiando argomento: Poco tempo fa è uscito “Quartiere pop”...cosa ti è rimasto di quel disco?


“Quartiere pop” è un disco pubblicato da poco, ma pronto da tanto, un paio di anni. 

Abbiamo deciso di pubblicarlo di recente perché sentivamo che era il momento giusto... È un album molto importante per me, racchiude le canzoni più belle e rappresentative della mia vita e del mio quartiere.


  • E cosa porterai di quel disco nel tuo nuovo progetto? 


Considero "quartiere pop" come un disco  con un linguaggio suo sia musicalmente sia nei testi, certamente però qualcosa porterò con me nei progetti futuri.


  • È uscito anche il singolo omonimo...ce ne vuoi parlare? 


Il singolo "Quartiere Pop" è una dedica al mio quartiere e un invito a perseguire i propri obbiettivi, è una canzone molto importante per me, ho scritto questa canzone in un periodo in cui volevo veramente smettere di fare musica, sentivo di non avere sbocchi né energie e venivo da anni in cui avevo scritto tanto come autore per altri e non avevo più neanche voglia di usare troppe parole. Da qui nasce la canzone, infatti le strofe sono povere "lavoro no, futuro no, fa molto rock, fanculo al rock, è un quartiere pop,canzoni stop". Fondamentalmente la strofa è tutta qua, come un vecchio telegramma o uno slogan, è una foto del mio stato d'animo di quel momento. Devo dire che questa canzone é stata molto capita e apprezzata, ho avuto modo proprio grazie a lei di suonare a Musicultura 2021.


  • E ti chiedo: vedendo il singolo che è appena uscito vorrai mai ritornare a fare visita al “quartiere pop”?


Passo sempre dal mio quartiere, anche se ora non ci abito più, ho lì tanti amici e abito veramente a pochi minuti.


  • Pensi porterai live questo disco e questo singolo in estate?


In estate non credo, visto che ormai siamo a luglio. Stiamo lavorando molto in studio che si sta freschi, penso che da settembre ci daremo da fare anche per i live.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Suspendisse varius enim in eros elementum tristique. Duis cursus, mi quis viverra ornare, eros dolor interdum nulla, ut commodo diam libero vitae erat. Aenean faucibus nibh et justo cursus id rutrum lorem imperdiet. Nunc ut sem vitae risus tristique posuere.

instagram icon
back to all posts