FAVELAS Il Primo Singolo di CHOLO & Mickey

Uscito il 14 maggio 2021 "Favelas" il singolo di debutto e il videoclip di CHOLO insieme al dj Mickey.
  • Ciao, come state e come state attraversando questo periodo complicato per tutti noi?

Ciao, stiamo bene grazie. Entrambi siamo molto impegnati e concentrati sui nostri obiettivi. Come per tutti i lavoratori dello spettacolo, i mesi passati sono stati molto duri. Da sempre, infatti, lavoriamo nei locali come vocalist e DJ. L’interruzione delle serate ci ha sicuramente danneggiati a livello lavorativo ma ci ha permesso di concentrarci sulle nostre passioni. Aldilà di tutto, siamo molto contenti del lavoro fatto durante l’anno e del successivo sviluppo del progetto.

  • Vi siete conosciuti agli anni del liceo: che anni sono stati e pensavate già in quel momento di fare questo nella vita?

CHOLO: Gli anni di liceo non mi hanno permesso di capire chi fossi e cosa volessi realmente. Sapevo che volevo fare qualcosa di grande. A 16 anni mi riavvicinai a chitarra e voce con la scusa del lavoro che intrapresi: il vocalist. Dopo 2 anni, scrissi il mio primo brano influenzato da un ascolto prevalentemente indie. Entusiasta, continuai a scrivere musica senza aver mai avuto modo di pubblicarla. È vero, Michele lo conosco dagli anni del liceo e ho sempre avuto molta stima nei suoi confronti. L’insieme di queste situazioni mi hanno poi spinto molto facilmente a costruire un progetto solido in un momento dove il tempo era a nostro favore. La sua personalità ha concretizzato il mio essere artista dandomi piena consapevolezza di cosa potessi fare con le persone giuste.

Mickey: Durante il liceo, ho sempre avuto voglia di emergere, di fare cose che gli altri non facevano. Proprio per questo, all’interno della classe ho sempre avuto un rapporto conflittuale con gli insegnanti, i quali da un lato mi hanno dato tanto a livello mentale, ma dall’altro mi hanno sempre ostacolato nel mio percorso musicale. Onestamente, senza i loro insegnamenti, probabilmente non sarei riuscito a sviluppare un percorso di questo tipo. Un percorso che richiede mindset, intelligenza e tanta passione. Durante gli anni di liceo, io facevo il dj nei locali e nelle feste private. Questo mi ha permesso di rimanere costantemente aggiornato sulla musica e sulle nuove tendenze. Ho sempre avuto il desiderio di essere il primo, ma proprio il contatto costante con il pubblico durante le serate mi ha permesso di capire i miei punti di forza. Così ora non ho più il desiderio di essere frontman, ma sono contento di lavorare dietro le quinte sfruttando tecnica, strategia e la stessa voglia di prima per far emergere Lorenzo.

  • Il vostro obiettivo è risultare freschi: quanto è difficile esserlo realmente?

Bella domanda! Sicuramente per risultare freschi bisogna sperimentare e ascoltare vari tipi di musica. Da un lato la contaminazione musicale che sta caratterizzando questo periodo storico non aiuta la creazione di un contenuto originale. Questo perché un po' tutto è stato sperimentato a livello di produzione e non è facile sperimentare e risultare mainstream allo stesso tempo. Al contempo però, la scena musicale trap che ha caratterizzato gli ultimi 10 anni permette sicuramente di risultare freschi molto facilmente se si ha il coraggio di provare stili e generi differenti.

  • La notte italiana mi fa pensare in questo momento al girare tra i negozietti della riviera romagnola. Anche voi la associate a questo tipo di notte nel vostro brano “FAVELAS”?

Quando parliamo di notte italiana, noi ci riferiamo in maniera specifica alle discoteche. L’ambiente dei club in Italia, a nostro avviso, non è sufficientemente organizzato e tutelato. Molto spesso all’interno di essi avvengono scene simili a quelle che si vedono nelle favela. La nostra è chiaramente una similitudine che ha l’obiettivo di denunciare le condizioni nelle quali si svolgono le serate.

  • Come è nata “FAVELAS”?

Mickey : “FAVELAS” nasce durante il primo lockdown, nel momento in cui viene sancita la chiusura dei locali. Così, immaginando che la situazione potesse proseguire a lungo, ho contattato CHOLO per creare un nuovo percorso musicale che fosse riconoscibile, distintivo e fresco. Da lì, è iniziato tutto un lavoro di programmazione tramite videochiamate quotidiane. Piano piano, con tanta passione, dedizione e curiosità, abbiamo scoperto che dietro la musica intesa come prodotto finale c’è un mondo, di cui prima non eravamo assolutamente a conoscenza. Ci siamo appassionati e alla fine siamo qui.

  • Qual è l’obiettivo che vi ponete quest’anno?

Non ci poniamo obiettivi. Non siamo nessuno e non sappiamo quello che ci aspetta. L’unico obiettivo è quello di fare le cose nel migliore dei modi possibili. Sicuramente abbiamo delle speranze, che però teniamo segrete...

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Suspendisse varius enim in eros elementum tristique. Duis cursus, mi quis viverra ornare, eros dolor interdum nulla, ut commodo diam libero vitae erat. Aenean faucibus nibh et justo cursus id rutrum lorem imperdiet. Nunc ut sem vitae risus tristique posuere.

instagram icon
back to all posts