Si intitola 13 il primo disco di Flaza.

Flaza, con 13 canzoni racconta l'ingresso di una ventenne nel mondo degli adulti.

  • Ciao Flaza, come stai e come stai attraversando questo periodo complesso per tutti noi?

Per me non è un periodo complesso, anzi sto molto bene e dopo l’uscita dell’album mi sento di essermi tolta molte catene dal collo. Aspettavo questo momento da troppo tempo!


  • Hai deciso di chiamare questo disco “13”, come mai?

È il numero della mia vita, la mia costante, il mio portafortuna, il giorno in cui ho conosciuto Matteo Alieno, il giorno in cui ho firmato in Honiro, il giorno in cui mi sono fidanzata, le tracce del mio album, il civico di casa mia. potrei elencartene 1000 di esempi. È un numero che ha un potere immenso per me.

Rappresenta il duro lavoro, l’impegno e la costanza.


  • Il disco si apre con “Paranoie” brano dove accenni a violenza con un accenno di speranza: ce ne vuoi parlare?

Paranoie segna l’inizio di una nuova era della mia vita dove mi libero di tutto e parlo senza filtri di ciò che voglio affrontando a faccia tosta tutte le tematiche. l’ho scelta come prima traccia del disco perché credo sia un apripista molto nitido.

 

  • “Blu” mi ha dato l’impressione di un brano scritto con delle parole più positive dato si utilizzano figure di luoghi del mondo da visitare. Era l’intento della canzone?

L’intento della canzone era fuggire, quanto meno sentirsi altrove almeno con la mente. L’ho scritta nel periodo del covid, zona rossa. avevo bisogno da scappare da quella situazione limitante.

  

  • Trovo  “Crisalide” un gioco di mordi e fuggi, di comunicare un malessere all’interno di un nuovo rapporto, ma allo stesso tempo la frenesia di buttarcisi dentro…ho avuto la sensazione giusta? Mi riferisco prima all’essere percepiti distanti ma poi si parla della frenesia di una notte di passione…

Ci hai preso in pieno, nulla da aggiungere se non il fatto che sono contenta che arrivi nel modo giusto, è la traccia a cui sono più legata. non mi stanca mai.


  • “Malefica” è uno dei brani che sono stati cantani più spesso ad Amici…ce ne vuoi parlare?

È una canzone che purtroppo non è stata capita da tutti, ha in realtà un testo molto triste con tanta voglia di riscatto. segna semplicemente il momento esatto della mia vita in cui ho imparato a difendermi dalle persone cattive.


  • Volevo farti i miei più sinceri complimenti per “Euterpe” che è davvero molto intensa. E’ sicuramente riferita ad una persona. Vuoi parlarne?

È riferita a euterpe, musa della musica e della poesia, racconta della mia storia d’amore con la musica, i momenti di down, le ricadute, la ripresa, i bei momenti.

per un periodo della mia vita ho pensato di mollare tutto, euterpe l’ho scritta in quel momento li, mi ha fatto tornare tutta la voglia di fare musica.

 

  • Farai attività live quest’estate?

Ovviamente si. stay tuned, facciamo un macello❤️

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Suspendisse varius enim in eros elementum tristique. Duis cursus, mi quis viverra ornare, eros dolor interdum nulla, ut commodo diam libero vitae erat. Aenean faucibus nibh et justo cursus id rutrum lorem imperdiet. Nunc ut sem vitae risus tristique posuere.

Nicholas Tasin
instagram icon
back to all posts