HALE ci racconta 'Perdere Tutto'

HALE racconta il nuovo singolo 'Perdere Tutto'. Un nuovo inizio per il cantautore che sta lavorando a un doppio album.
  • Ciao HALE, benvenuto su Brots! Come stai e come stai attraversando questo periodo particolare che ci ha colpito?

Ciao, grazie! Paradossalmente mi sento motivato e cerco di non abbattermi nonostante le difficoltà date dalla situazione, anche se sinceramente non sempre è facile. Ho attraversato il primo lockdown scrivendo tanto, anche perché uscivo da poco da una relazione finita non troppo bene e allora è venuto fuori come un fiume in piena tutto quello che non le ho mai detto nei due anni precedenti. Ho scritto tanto anche perché quando scrivo mi sento meglio. È emozionante passare tutta la notte a cercare parole e poi ritrovarsi alle sei del mattino con una storia in più da raccontare.

  • Torni dal disco “Il giardino degli inconcludenti” che ha avuto un egregio riscontro dalla critica. Quanto conta per te che gli addetti ai lavori abbiano una buona opinione di quello che fai?

Fa sempre molto piacere quando un lavoro viene apprezzato e raccoglie pareri positivi dalla critica e dai giornali. Ha sicuramente il suo peso, ma come credo sia giusto non sarà mai primario rispetto a quello della gente che sceglie di ascoltarmi, perché io scrivo prima di tutto per loro. Diciamo che ci rimango molto peggio se qualcuno smette di rivedersi nelle mie canzoni rispetto ad un 4 in pagella di una rivista musicale.

  • Ti ricordo un ragazzo che crea con i propri seguaci un rapporto di fiducia tanto che ai tempi creasti un gruppo telegram dove interagivi con i tuoi fans facendo ascoltare a loro anche delle previews della tua musica. Cosa sono per te i tuoi fans?

Semplicemente il mio movente, il respiro più bello che possa avere. È bello pensare di poter sognare insieme a loro, soprattutto con chi c’è e resiste dal giorno zero, nonostante il silenzio che perdurava da più di un anno e che è stato finalmente spezzato da “Perdere tutto”.

  • “Perdere tutto” è una ballad intensa e malinconica. E’ l’angoscia di perdere tutte le proprie basi solide su cui si ha costruito una vita. Credi però che ad ogni fine vi sia un nuovo inizio?

Ben venga la fine quando hai l’urgenza di dover rinascere, soprattutto se quelle basi si sono rivelate tutt’altro che solide. Credo che il nuovo inizio non lo si scelga... arriva e basta, anche quando non ti senti nemmeno del tutto pronto.

  • Ti devo dire che il video mi ha colpito davvero molto: la scena del pianoforte in fiamme è drammatica per uno che suona e che canta ma a mente lucida è anche un’analisi sulla drammatica situazione che sta colpendo il mondo musicale. Pensi che vi potrà essere una rinascita rimanendo coesi?

Magari! Dovremmo mandarci a quel paese un po’ meno e aiutarci un po’ di più, ma concretamente e senza falso buonismo. Purtroppo viviamo in un mondo violento, dove la “legge del più forte” spesso ci porta lontano da quello che poi alla fine conta davvero.

  • Ed è sempre qui su cui mi voglio soffermare: pensi che con la tua nuova musica troverai il modo di presentarla live anche sfruttando le piattaforme streaming o rimane comunque un metodo economicamente troppo dispendioso?

Io preferirò sempre il live alla vecchia maniera, ma qualora l’emergenza dovesse protrarsi ancora per molto è chiaro che anche io mi adatterei a queste nuove forme di condivisione e comunicazione, perché credo sia importante mantenere in qualche modo una connessione musicale con il pubblico. Alla lunga le foto e le stories potrebbero non reggere più, ma non è colpa di nessuno.

Sui costi personalmente non ne so nulla, credo sia una cosa di cui si occuperà l’agenzia di booking, quindi ti cito un poeta metropolitano che dice “Io te posso canta’ solo ‘a canzone!” (ride, ndr)

  • Sei alla lavorazione di un doppio album: ci vuoi raccontare qualcosa?

Posso dirti che in questa intervista c’è il nome del progetto, ma non ti dico dove (ride, ndr). Ma soprattutto posso dirti che è dopo questo doppio album che avrò definitivamente chiuso col passato e sarò proiettato unicamente al domani.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Suspendisse varius enim in eros elementum tristique. Duis cursus, mi quis viverra ornare, eros dolor interdum nulla, ut commodo diam libero vitae erat. Aenean faucibus nibh et justo cursus id rutrum lorem imperdiet. Nunc ut sem vitae risus tristique posuere.

instagram icon
back to all posts