Hostile "Natante"

Il duo Hostile pubblica il nuovo brano “Natante” dal secondo disco in uscita
  • Ciao, come state e come state attraversando questo periodo di ripresa?

Ciao, siamo di nuovo fuori dalla gabbia come tutti speranzosi in un futuro di emozione e risorgimento umano e culturale.

Che sia una rinascita per tutti senza frenesia e con la consapevolezza di quanto sia labile tutto ciò che ci è sempre sembrato sicuro, scontato.


  • “Natante”: raramente ho sentito un nome più particolare di questo per un singolo. Ci volete spiegare questa originalità?

Ci piaceva il termine perché un po’ desueto e poco ammiccante alla modernità, una parola che potesse suonare moderna proprio perché  un po’ retro e poi ci piaceva il suono stesso della parola così avvolgente.


  • Questa canzone mi ha trascinato alle mie vacanze. “Quella persona, quel locale, quel luogo…” tutto mi riporta alla mente dei momenti spensierati. Avete avuto un’estate particolare dove avete, magari, conosciuto qualcuno di speciale?

Sinceramente è stato più un ritrovare le persone che non si potevano più frequentare e poi è stata una estate in cui abbiamo vissuto e pensato alla musica in modo più liberatorio che introspettivo.

Ora vorremmo condividerla il più possibile per amplificare, se possibile, la voglia di tutti di uscire dal proprio guscio.


  • Che rapporto avete con il mare?

Giancarlo è salentino e quindi è cresciuto al mare e che mare!!!

Vittorio è ferrarese ma di origini campane e ha trascorso tutti gli anni le vacanze estive in Cilento dai suoi parenti e quindi per noi il mare è da sempre casa, evasione e immersione nella vita.


  • Pensate che la nostalgia in realtà sia un sentimento negativo?

La nostalgia è un sentimento che nasce sempre da un amore: per un luogo, per una persona o per un’ emozione, quindi non può essere mai negativa. Chi non la prova non ha vissuto sensazioni intense..


  • Il pubblico ha avuto, in questa pandemia, tanta nostalgia della musica dal vivo. Quanto è mancata a voi?

A noi è mancato anche il semplice ritrovarsi in sala prove per mischiarci insieme con le note… il concerto live lo attendiamo come un primo nuovo bacio, e sarà indimenticabile.


  • Il vostro sogno di artisti qual è?

Semplicemente riuscire a comunicare ciò che artisticamente siamo e vorremmo essere. L’arte nasce sempre da un’esigenza e un’impellenza comunicativa e senza condivisione diventa un puro esercizio di stile narcisistico.

Ecco, questo non ci interessa.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Suspendisse varius enim in eros elementum tristique. Duis cursus, mi quis viverra ornare, eros dolor interdum nulla, ut commodo diam libero vitae erat. Aenean faucibus nibh et justo cursus id rutrum lorem imperdiet. Nunc ut sem vitae risus tristique posuere.

Nicholas Tasin
instagram icon
back to all posts