“LA VITA DAVANTI” di CATERINA

“LA VITA DAVANTI” è il nuovo singolo e video di CATERINA

Ciao Caterina, come stai e come stai attraversando questa ripresa?

Ciao Nicholas! Io sto bene grazie e tu come stai? Questa ripresa la sto affrontando così, giorno per giorno. Il mio primo disco è uscito nel marzo del 2020 un momento come sappiamo particolare, e forse proprio in questa difficoltà tutto ciò che di bello mi arrivava non era poi così scontato ed è stato apprezzato il doppio. Devo dire che in questo anno e mezzo tra uno stop e l’altro sono arrivate un sacco di meravigliose esperienze tutte nuove per me.Questa ripresa è un po’ ritrovare il gusto di fare quelle cose che prima pensavamo essere“normali”.

Ti ho lasciata questo settembre all’apertura di Michele Bravi: come è stato condividere il palco con un artista così sensibile e delicato?

Michele Bravi è un artista che ammiro molto, nella sua sensibilità trovo ci sia molta forza. È stato un piacere poter aprire un suo concerto tra le montagne di casa mia.

E’ il momento di tornare con nuova musica ed infatti è uscito “La vita davanti”, cosa significa per te questo pezzo?

Scrivere questo pezzo per me non è stato facile, forse non mi ero mai spogliata così in una mia canzone, ci si sente molto fragili ed esposti, ma ne avevo veramente bisogno. É un ulteriore fotografia del mio vissuto e in cuor mio spero che possa essere di incoraggiamento a raggiungere la vita che sta sempre un passo avanti a noi e rimandiamo dal viverla.

“Ci vuole il doppio d’amore per chiudere una storia” è una frase fortissima...ce la vuoi spiegare? L’interpretazione che ho dato è quella che ci vuole amore per se stessi anche...

Io credo molto nell’amore come sentimento puro e sincero, il doppio d’amore vale in entrambi i sensi. Se l’amore che c’è stato era vero allora per lasciarsi ce ne vuole il doppio per rispetto di tutto ciò che è stato. Il lasciar andare comporta un alto livello di altruismo.

Come hai lavorato alla produzione di questo brano?

Con la mia squadra di sempre abbiamo cercato di mantenere l’emotività con cui è stato scritto il pezzo, non è una cosa facile. Non è un lavoro di pulizia e di ricerca del suono anzi è la ricerca dell’imperfezione, di ciò che è “sporco” e grezzo. Clemente Ferrari è riuscito a dare quel portamento di pancia che cercavo. Anche la voce che è stata usata è quella di un provino registrato alla buona in camera mia, ma che come spesso accade è peculiare di quel momento li e per questo è impossibile pensare di ricantarlo uguale.

Sei sempre in viaggio perché sei sempre sul palco...quanto ti è mancato durante la pandemia non poterti esibire?

Fortunatamente nel mio caso i periodi di stop sono stati comunque brevi, anche se non ti nascondo che dopo un periodo di pausa costretti a casa il primo concerto dove ti rapporti con delle persone fa sempre un certo effetto, con la paura anche di non ricordarsi più come si fa a parlare. Il live mi diverte moltissimo, mi fa incontrare facce nuove oppure già incontrate, è un momento di scambio emozionale e di vibrazioni. Ti fa tornare a casa con una certa carica lavorativa. È sempre una sorpresa.

Cosa ci aspetta nel futuro? (domanda sempre un po’ angosciante)

Beh diciamo che è la domanda che non mi pongo mai, preferisco pensare un giorno alla volta. Pensare al futuro credo ci paralizzi su quello che stiamo facendo ora, dal momento in cui non possiamo sapere i piani che l’universo ha per noi. Meglio spendere dei buoni propositi e pensieri nel qui ed ora.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Suspendisse varius enim in eros elementum tristique. Duis cursus, mi quis viverra ornare, eros dolor interdum nulla, ut commodo diam libero vitae erat. Aenean faucibus nibh et justo cursus id rutrum lorem imperdiet. Nunc ut sem vitae risus tristique posuere.

Nicholas Tasin
instagram icon
back to all posts