Littamè sbarca a Sanremo Giovani

Chi è Angelica Littamè, cantante e finalista di Sanremo Giovani 2021
  • Ciao e benvenuta su Brots! Come stai e come stai attraversando questa ripresa?


Ciao! Sto bene, un po’ agitata in vista della prossima settimana ma tutto sotto controllo!


  • E’ un momento molto importante per te, vada come vada, è un qualcosa che potrai raccontare ai tuoi figli: come sarà calcare il palco di Sanremo Giovani e magari...arrivare ad uno più importante?


Sarà sicuramente un’esperienza nuova e stupenda. Se la intraprendi con il giusto spirito non potrà che essere un bellissimo ricordo. Se riuscissi ad arrivare anche allo step successivo sarebbe una cosa incredibile e indescrivibile. Già ora il cuore mi batte a mille, figuriamoci se riuscissi a fare un passo così grande!


  • In “Cazzo avete da guardare” esprimi tutto già nel titolo. Quanto è difficile nel mondo odierno essere se stessi?


Difficile sicuramente, ma non impossibile. Ovviamente ognuno di noi ha un proprio carattere, è difficile a volte fregarsene di quello che dice la gente e può far male sentirsi giudicati; però è meglio essere sé stessi e imparare a farsi scivolare tutto addosso oppure è meglio essere ciò che gli altri vogliono e poi vivere una vita che non ti appartiene?  


  • In tutto questo vi è un antagonista che spesso dimentichiamo: il buio. Tante volte la nostra identità viene mascherata dalla sofferenza: cosa ne pensi a riguardo?


Vero. Molte volte ci nascondiamo dietro al “buio”, ma io vorrei dire a tutti che questo fa parte di ognuno di noi: c’è chi magari non lo ascolta, chi lo ascolta e ci convive, chi lo ascolta e lo combatte. L’importante è che prima o poi o ce lo si faccia amico o lo si superi, perché può essere pesante nascondere sempre tutto.


  • Quale è il progetto che vuoi portare? Cosa vorresti raccontare?


Vorrei far sentire meno solo chi si sente troppo solo, raccontare un po’ di vita vera e dare voce a quei pensieri che spesso non esterniamo per paura. Vorrei dire che si può e si deve uscire dalle righe, portare avanti le proprie idee, portare avanti la propria libertà, ovviamente sempre nel rispetto degli altri. 


  • Ti spaventa il salto immediato tra l’essere giovane e l’essere big? Avresti “avversari” mica da ridere…


Per ora voglio concentrarmi sulla finale del 15 dicembre e sui miei compagni di avventura, quindi al momento non mi spaventa perché lo vedo come un qualcosa di distante.


  • Quanto vorrai suonare, finita questa esperienza, la musica tra il pubblico? 


Tantissimo. Già ora lo vorrei fare. È da un po’ che non ho più avuto l’occasione di farlo e non vedo l’ora di ricominciare, stavolta però portando anche le mie canzoni.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Suspendisse varius enim in eros elementum tristique. Duis cursus, mi quis viverra ornare, eros dolor interdum nulla, ut commodo diam libero vitae erat. Aenean faucibus nibh et justo cursus id rutrum lorem imperdiet. Nunc ut sem vitae risus tristique posuere.

Nicholas Tasin
instagram icon
back to all posts