The Wandering Hearts

A breve in uscita il loro nuovo album "ON OUR WAY"

  • Ciao e benvenuti su Brots! Come avete vissuto questo periodo così complicato per tutti noi?
  • Hello and welcome to Brots! How have you experienced this very complicated time for all of us?

Hi!! Thanks for having us! Yeah, it’s been a strange old time hasn’t it?! We have tried to find the positives of a slower pace and way of life for the last year or so but we are so ready to get back out in the road now! Thank god for zoom and FaceTime!


Ciao! Grazie per averci invitato! Sì, è stato un periodo strano, vero? Abbiamo cercato di trovare i lati positivi di un ritmo e di uno stile di vita più lento nell'ultimo anno o giù di lì, ma ora siamo così pronti a tornare sulla strada! Ringraziamo Dio per Zoom e FaceTime! 😅

 

  • Vi siete fermati a Woodstock per lungo tempo per lavorare al vostro nuovo disco: quanto vi ha influenzato il luogo nella creazione di questo progetto?
  • You stopped in Woodstock for a long time to work on your new album: how much did the place influence you in the creation of this project?

It influenced us way more than we thought it would as we found it’s almost impossible to not get influenced by Woodstock and the history it holds. Every evening, we would make some drinks and cook some food together and jam whatever song we were working on the next day in the studio. We rented an awesome house which had a music room full of weird and wonderful instruments, some of which ended up on the record! Along with the wild, vast landscape and surroundings of the studio, it was impossible to not feel the place creeping into what we were creating in the studio. 

Ci ha influenzato molto più di quanto pensassimo, perché abbiamo scoperto che è quasi impossibile non essere influenzati da Woodstock e dalla storia che racchiude. Ogni sera, cucinavamo e cenavamo insieme insieme ed improvvisavamo in studio qualsiasi canzone sulle quali poi avremmo lavorato il giorno dopo. 

Abbiamo affittato una casa fantastica che aveva una stanza per la musica piena di strumenti strani e meravigliosi, alcuni dei quali sono finiti sul disco! Insieme al paesaggio selvaggio e vasto nei dintorni dello studio, era impossibile non sentire il luogo insinuarsi in quello che stavamo creando in studio. 


  • Avete deciso di chiamare questo progetto con il vostro nome: quanto lo ritenete personale?
  • You have decided to call this project by your name: how personal do you feel it is?

This album is very personal to us, for a lot of reasons, and feels very true to who we are as a band. It’s a real reminder that no matter how hard things get or feel sometimes, we will get through it together. We are stronger together. Even though it was all written and recorded pre-pandemic, it feels even more poignant and true now. 


Questo album è molto personale per noi, per un sacco di ragioni, e rappresenta ciò che siamo come gruppo. È un vero e proprio promemoria che non importa quanto le cose diventino difficili, le supereremo insieme. Siamo più forti insieme. Anche se è stato tutto scritto e registrato prima della pandemia, sembra ancora più toccante e reale adesso. 



  • Avete lavorato con un produttore eccezionale: quale è la metodologia di lavoro di chi lavora con i più grandi?
  • You have worked with an outstanding producer: what is the methodology of working with the greatest?

We are so happy we got the chance to work with two of the most outstanding producers – Simone Felice and David Baron. Every experience is different when it comes to producers but something clicked with them and we created what Simone called the ‘Hive mind’. It’s all about collaboration and creating a safe environment for everyone to feel heard. Structured days, focused work and freedom to experiment. 


Siamo così felici di aver avuto la possibilità di lavorare con due produttori eccezionali - Simone Felice e David Baron. Ogni esperienza è diversa quando si tratta di produttori, ma qualcosa è scattato con loro e abbiamo creato quella che Simone ha chiamato la 'mente dell'alveare'. Si tratta di collaborazione e di creare un ambiente in cui tutti si sentono ascoltati.  Organizzazione, concentrazione e libertà di sperimentare. 



  • Sono usciti numerosi singoli ma quale è quello a cui siete più legati? 
  • Many tracks have been released but which is the one you are most attached to?

Dolores. It’s powerful and has a very important message that we hope people take away when they listen. Everyone is fighting a battle you know nothing about, so be kind. 


‘Dolores’.  È potente ed ha un messaggio molto importante che speriamo la gente lo colga quando lo ascolta. Tutti stanno combattendo una battaglia di cui non sa nulla, quindi siate gentili. 


  • Questo album celebra la luce nell’oscurità. Come si convive con il buio?
  • This album celebrates light in the dark. How do you live with the darkness?

A problem shared is a problem halved – a strong line of communication is key. No problem is too big or too small. The three of us have really created a safe space to share, talk, rant – whatever the problem is, we can handle it and help. This has really helped us all get through dark moments. 


Un problema condiviso è un problema dimezzato - una forte linea di comunicazione è la chiave. Nessun problema è troppo grande o troppo piccolo. Noi tre abbiamo davvero creato uno spazio sicuro per condividere, parlare, sbraitare - qualunque sia il problema, possiamo gestirlo ed affrontarlo. Questo ci ha davvero aiutato tutti a superare i momenti bui. 


  • Cosa ne pensate dell’Italia? sarete impegnati qui? 
  • What do you think about Italy? Will you be here in the future?

We love Italy!!! We cannot wait to get over there and play some shows in the future. We would truly love that. 

My (Chess) great-grandparents were Italian, from Naples, so I feel like I have a connection with Italy, even though I have only visited once and am terrible at the language!! I’ll keep practising in time for our trip over there – hopefully, in the not too distant future! 


Amiamo l'Italia!!! Non vediamo l'ora di venire e fare qualche concerto in futuro. 

Ci piacerebbe molto. I miei bisnonni (di Chess) erano italiani, di Napoli, quindi sento di avere un legame con l'Italia, anche se l'ho visitata solo una volta e sono terribile con la lingua! Continuerò ad esercitarmi in tempo per il nostro viaggio - si spera, in un futuro non troppo lontano! 

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Suspendisse varius enim in eros elementum tristique. Duis cursus, mi quis viverra ornare, eros dolor interdum nulla, ut commodo diam libero vitae erat. Aenean faucibus nibh et justo cursus id rutrum lorem imperdiet. Nunc ut sem vitae risus tristique posuere.

instagram icon
back to all posts